Triveneto, minore rischio di default per le imprese Le 50 società più performanti e affidabili: 18 del Veneto e 16 a testa per Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia

Nel Triveneto il rischio di default per le imprese nel 2021 è risultato minore rispetto alla media nazionale. Se in Italia la percentuale di imprese classificate come rischiose secondo il Cerved Group Score è pari al 14,8%, in Veneto è dell’11,3%, in Friuli Venezia Giulia del 10,8% e in Trentino Alto Adige del 10,4%. Dati che in relazione alla situazione pre-Covid risultano sempre inferiori alla media nazionale, ma ancora superiori a quella regionale del 2019.
È quanto emerge, in anteprima, dall’inchiesta che sarà proiettata martedì in occasione del primo evento dell’anno (il 38°), in digitale, di Industria Felix – Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia che competono, organizzato dal trimestrale Industria Felix Magazine, diretto da Michele Montemurro, in supplemento a Il Sole 24 Ore, e presentata dal Communication & Research director di Cerved Guido Romano.
Nel corso dell’evento, organizzato in collaborazione con Cerved, Università Luiss Guido Carli, A.C. Industria Felix, con il sostegno di Confindustria, con il patrocinio di Simest, con la media partnership de Il Sole 24 Ore e Askanews, con la partnership istituzionale di Veneto Lavoro (con la partecipazione dell’assessore al Welfare e alla Formazione della Regione del Veneto, Elena Donazzan) e con le partnership di Banca Mediolanum, Mediolanum Private Banking e INDUSTRIA FELIX MAGAZINE

Saranno premiate le 50 aziende più performanti a livello gestionale, affidabili finanziariamente e talvolta sostenibili del Triveneto. Qui di seguito i nomi delle aziende.


VENETO
(18). Belluno (1): Ipogeo. Padova (7): Autoscout24 Italia, Etifor, Gibus, Interchem Italia, Jonix, Storeis, Unox. Treviso (6): Contarini Vini e Spumanti, De’ Longhi, Evologi, Giopato & Coombes, Irf Europa, Latteria Montello (Nonno Nanni). Venezia (1): Casa Vinicola Botter Carlo & C. Vicenza (3): Applicazioni Mobili Avanzate, Mediterraneo Holding (Stefanplast), Pietro Fiorentini.
TRENTINO ALTO ADIGE (16). Bolzano (6): Acs Data Systems, Aspiag Service, Infranet, Markas, Niederstaetter, Rotho Blaas. Trento (10): Dedagroup, Ferrari F.lli Lunelli, Lincotek Trento, Mercedes-Benz Lease Italia, Primiero Energia, Pulinet Servizi, Telecomunicazioni Trentino, Unifarm, Vetri Speciali, Zincheria Seca.
FRIULI VENEZIA GIULIA (16). Gorizia (3): Aurora Group, Miko, Nmg Europe. Pordenone (3): Cappellotto, Italiana Ferramenta, Mobili Fiver. Trieste (5): Edizioni El, Eurospital, Innova, Policlinico Triestino, Tomari. Udine (5): Beantech, Euro&Promos Fm, Ferest Rail, Friulsider, Lombardo.